GLI SCUGNIZZI DI RAFFAELLO

Ne ho detto ieri, l’accento non essendo sulla povertà ma sull’essere anzitutto bambini di strada, o di piazza, o di foro, che pensano prima di pronunciarsi:
in loro non c’è debolezza infantile, o psicologia dell’età evolutiva.

Circa la figura di Gesù, non è il solito Gesùbambino autistico col pisellino, destinato a feticistiche nozze mistiche con la Santa:
e non è neppure un bambino (“s-pensierato” questo?):
a ben vedere è un uomo seduto in poltrona che con discernimento ascolta e guarda qualcuno prima di pronunciarsi.

Circa la figura della Madonna, leggere i passi di Freud che seguono (Lettere alla fidanzata, 20 dicembre 1883).

110411th_image1

110411th_image2

110411th_image3

Freud scrive alla fidanzata Martha:
«sapevo che vi era anche una Madonna di Raffaello e finalmente la trovai (…) con molta gente in silenziosa meditazione davanti a essa. La conosci certamente, la Sistina. (…) Da quel quadro emana un incanto a cui non ci si può sottrarre (…) Quella di Holbein non è né donna né fanciulla, la sublimità e la pia umiltà non permette alcun dubbio sulla sua destinazione, quella di Raffaello invece è una fanciulla, cui si potrebbero dare sedici anni, e guarda con tanta freschezza e innocenza verso il mondo; e, un po’ contro la mia volontà, mi venne in mente che doveva essere stata una affascinante creatura umana, che risvegliava la simpatia, e non del cielo ma della nostra terra. A Vienna questa opinione è stata respinta come un’eresia; dato il breve tempo mi sarebbe sfuggita un’ampia pennellata attorno agli occhi, che dicono sia magnifica e ne faccia appunto una Madonna».

S. Freud, Lettere alla fidanzata, Boringhieri, Torino 1990, p. 71

lunedì 11 aprile 2011

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.