“DOCETISMO”

Mi è appena accaduto di riparlarne (in un articolo a parte) per riscoprirne la piena attualità senza patemi teologici.

Consiglio di usare Google e ogni altra fonte per saperne qualcosa:
e per subito provare ad accorgersi, come me, che non denomina solo e pedantemente un’eresia protocristiana, bensì il più corrente discorso sugli uomini nella Cultura e nella sua componente principale che è ormai la Psicologia:
sugli uomini a partire dai bambini (vedi ieri), l’ignoranza sui quali è veramente Cultura, apparenza (dokèin) prodotta da una militata ignoranza.

Lacan se ne rendeva conto con la parola semblant, fino a tenere un intero Seminario per chiedersi se potrebbe darsi Un discours qui ne serait pas du semblant (1971), cioè se ci sia alternativa al docetismo:
che poi significa inesistenza dell’uomo.

A seguire.

venerdì 29 aprile 2011

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.