“IL GIORNO DELLA SIGNORA”

É un lapsus interconfessionale, invece di “Il Giorno del Signore”:
chi l’ha fatto intendeva la domenica, ma − nel dibattito di pensiero che definisce il lapsus − poteva anche essere sabato o venerdì (so poco del lapsus musulmano).

Il Signore ha un solo avversario, non la Signora ma il Giorno della Signora, la divisione tra Giorni:
il Regno è uno solo, non è divisibile tra Signore e Signora.

Le Signore Elisabetta d’Inghilterra, Caterina di Russia, Maria Teresa d’Austria, avevano anch’esse il Giorno del Signore non della Signora, come ogni Sovrano.

Un Signore o Sovrano, Signore o Signora che sia, non comanda e non educa:
in-segna l’Universo, è su questo che non cede, per il resto liberi tutti.

Etimologia:
Signore è un giovane senior, principio di piacere passato a principio di realtà ovvero il buon detto “Il Signore sì che se ne intende!”

martedì 25 gennaio 2011

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.