I RICCHI NON DIVORZIANO

É vero:
ho raccolto questa frase da una seduta di ieri, iniziata con la frase “Perché non ho pensieri?”, eppure ne aveva appena avuto uno, e di vaglio.

É vero, i ricchi non divorziano, ma attenzione, è anche vero che i poveri sposano male, peggio “si” sposano, hanno già divorziato anche se poi non divorziano (sorte tradizionale):
in effetti quasi non conosco connubî riusciti, riusciti in partenza intendo.

Ma bisognerebbe dire meglio:
solo i ricchi sposano, infatti come potrebbero avere figli cioè eredi se fossero poveri?:
il proletariato non sposa.

Oggi ometto ogni cenno sulla cascata di correlati e conseguenze a ogni livello.

PS

Ho parlato della quarta delle illusioni di ieri:
io non ho conosciuto i miei genitori (salvo un po’ di archeologia), e i miei genitori non hanno conosciuto me (salvo un po’ di neologia),
e chi ha conosciuto sposo o sposa?, a parte quel po’ di “conoscenza biblica” (pregevole quando c’è).

giovedì 13 gennaio 2011

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.