TRATTARE AFFARI

L’articolo di sabato-domenica, denso, è arrivato da poco, rinvio a domani “Zimbelli e libertà”.

Alla dura cervice rammento ciò che sempre dico, che trattare affari è trattare appuntamenti, l’amore appunto, con-trattarli autonomamente e venirci, che “affari amorosi” è la più felice espressione linguistica.

L’insensato senso della Storia ha sempre scisso amore e affari, scisso il pensiero, per contro-proporre un pensiero neutro, ostile o indifferente all’ente, quello dell’ente senza frutto.

In fondo era un pensiero stupido, salvo l’autoreferenziale accortezza del procurarsi da sè i suoi test d’intelligenza, narcisismo noetico.

Accompagnata a una seconda accortezza, quella della censura, senza Polizia per carità!

lunedì 1 novembre 2010

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.