L’INCOGNITA DELLA PACE

La patologia è la prosecuzione della guerra con altri mezzi (qualcuno riconoscerà la falsariga).

Alcuni che mi leggono hanno trovato come sorpresa che l’amore presupposto di cui parlo sempre equivale alla Teoria del bisogno o esigenza d’amore, sorta di istinto alto, Teoria che ci danna:
niente di più falso, non esiste bisogno d’amore, mentre invece si dà di incontrare atti designabili con la parola “amore” o sinonimi, e come tali valutati pregevoli e desiderabili:
agli animali questo caso non si dà.

L’amore che conosciamo da millenni è guerrafondaio, non tanto … amoroso:
l’introduzione del narcisismo [1], o dell’innamoramento, è introduzione della guerra (freccia, fulmine).

En passant, ricordo che in Italia è nata l’idea di unPartito dell’amore”, che come tutte le idee insensate non è più di destra che di sinistra:
fa il paio con l’idea che la politica serva alla felicità della gente.

“Pace” designa un’incognita rimasta senza svolgimento, proprio come “amore”:
ma il disco-discorso corrente ha l’ignoranza colpevole di disconoscere che si tratta di incognite, e che il senso di una vita può essere quello di svolgerle a tutti i livelli e volta per volta:
così, nessuno dirà più di “amare i bambini” e via con la serie di oggetti possibili, perché la parola “amore” sarà riservata solo come nome di atti chiari e distinti (anzitutto linguistici), come tali imputabili.

Va da sé che non può esserci imperativo dell’amore, ma solo una singolare giurisprudenza non statale di esso in quanto, se è, quando è, è atti.

Da tempo parlo dell’amore come amicizia del e per il pensiero:
troverei ragionevole e perfino amichevole chi mi obiettasse che allora l’amore non esiste:
finalmente una discussione seria.

_____________

[1] Freud non ha scritto Introduzione al narcisismo, titolo da lezione accademica, ma Introduzione del narcisismo, come un dispaccio che informa che il nemico si è introdotto nel paese.

giovedì 11 novembre 2010

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.