CHAMPAGNE, O IL NONNULLA

Basta niente, quasi niente, un nonnulla, che però non è 0,001, né un oggetto vile o ridicolo o sproporzionato:
è più nonnulla del ricciolo rubato di Pope o della secchia rapita di Tassoni.

Più volte ho invitato “amici” − una parola da iniziare sempre con le virgolette − per un motivo o l’altro, e per l’occasione ho offerto loro una coppa di champagne:
non per una sola volta, nella mia esperienza, questa mi è stata rifiutata da qualcuno dei miei ospiti con sorriso e voce cortese, adducendo la “ragione” dell’essere astemio/a:
ne ho tratto la morale di fidarmene meno che dell’aggressore nel vicolo buio.

Infatti la persona invitata, astemia o quant’altro (epatite o epatosi e perfino cancro al fegato), avrebbe potuto portare la coppa alle labbra sorbendo una goccia e lasciando il resto, giusto quanto bastava per onorare il mio invito:
si trattava di obiezione di principio − o di guerra dichiarata? −, più grave dell’aggressione in vicolo buio.

Tralascio la lista di comportamenti analoghi, ossia sempre il medesimo.

A questa guerra non guerreggiata molti preferiscono la guerra guerreggiata:
Kierkegaard titolava “O la borsa o la vita” ossia “Vel vel (Enten eller)”, che non è affatto aut aut.

lunedì 7 giugno 2010

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.