NOTIZIA

Leggo quotidianamente due giornali, tre la domenica, News da Internet, ascolto la TV, né mi privo di giornali non italiani:
ma quasi non trovo notizie, né idee.

Allora raccolgo la “notizia” delle 440mila adesioni all’appello di Repubblica per la libertà di stampa o di espressione, come occasione per riproporre, dichiarandola arrivata a definitiva maturità storica, la battuta già matura di Freud nel 1938, appena arrivato a Londra salvo dall’Austria dell’ Anschluss nazista:
in cui dopo avere ringraziato per l’accoglienza la“bella libera e magnanima Inghilterra”perché in essa è“libero di parlare e scrivere”,da autentico Freud sente di aggiungere:“quasi dicevo: pensare”.

Non biasimo, né mi ritiro, giudico però che il coraggio è solo intellettuale, come la morale:
non amo i “bravi ragazzi” di nessuno schieramento, non perché mi piacciono cattivi:
e non mi entusiasma un’intellighentsija che non è mai passata dall’esprimere (o dalle “operazioni culturali”, educative sempre, strumento delle opposte tirannie) al nutrire, che è il verbo del pensiero, un verbo alimentare.

Abbiamo una cultura da cuochi anoressici, che tentano all’anoressia gli avventori, o alla tolleranza per il cibo senza sale.

Comunque siano andate le cose tra Antico e Nuovo testamento,
– “cose” che rimangono non chiarite -,
possiamo almeno concepire di fare posto alla civiltà di un nuovo Patto che faccia notizia, quello dell’amicizia per il pensiero che si autorizza, autorevole:
non una vox clamans in deserto.

L’unica sovranità che esista:
non la favoleggiata sovranità popolare, che non è sovrana né elegge sovrani.

Milano, 01 ottobre 2009

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.