FILOSOFIA

Sabato domenica 19-20 settembre 2009
in anno 153 post Freud amicum natum

 

A due settimane dalla pubblicazione dello Statuto della “Società Amici del pensiero”, la presente Rubrica settimanale di Think! riprende con l’aggiunta della parola “amicus” al nome di Freud:
filos moderno del pensiero, nuovo filosofo a titolo pieno, non in virtù di un gioco etimologico.

Il pensiero di cui è amico, a sede squisitamente individuale, san(t)a sede del pensiero, è “normalmente” incontrato affetto da quella condizione inabilitante il pensiero stesso che chiamiamo “psicopatologia”, né sana né santa.

Riserviamo la parola “psicoanalisi” solo a designare la cura o terapia di quella in quanto applicazione, non fonte, della nuova filosofia:
ma l’applicazione vigila sulla fonte, insieme a Freud.

Ristabilito il maior (filosofia), minor (psicoanalisi) cessat di essere lessicalmente rilevante al fine di distinguersi dalla psicoterapia:
la psicoanalisi è quella (psico)terapia che trova fonte nella filosofia come amicizia del pensiero.

Il cui nuovo filosofo è denominabile “psicoanalista” limitatamente a quel certo numero di ore quotidiane che dedica a tale applicazione per fare reddito.

Milano, 19-20 settembre 2009

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.