UNA IDEA DI UNIVERSITÀ

Ho sotto mano questo libro di Maurizio Ferraris, Una ikea di università, Cortina, Milano 2001 e 2009:
un titolo spiritoso in ogni senso di “spirito”, anche freudiano, a breve ci tornerò.

Al momento do solo una testimonianza.

Nei primi tempi della mia analisi mi si è formata una nuova idea, momentaneamente sconnessa, ossia che ciò che stavo facendo era una nuova Università:
quella di una competenza riscattata a fronte dell’ignoranza pre-scritta in quel Programma che fino a oggi chiamiamo “Università”, anche negli esami superati con i massimi voti:
ossia ciò che chiamo analfabetismo di andata comune alle Università eccellenti o scadenti e agli studenti di ogni livello:
non lo desumo da meditazioni sapienziali sulla condizione umana, ma dal leggere più giornali ogni giorno, anche quelli del giornalismo quotidiano di molte vite.

Quell’idea è poi cresciuta, ed è diventata l’“Idea di una Università” di cui parlo da anni.

Per ora aggiungo soltanto che vorrei che in tutti i miei clienti si formasse una tale idea:
ma a volte mi prende il sospetto che la mia aspirazione conceda troppo al pensiero di una possibile salute del pensiero.

Ma non sono sconfortato o deluso, perché questo possibile l’ho scritto:
e anche la libertà dall’idea criminale che la possibilità si tratti solo di organizzarla, avendone il Potere.

É una buona notizia che è falso che il Potere fa potere.

Milano, 09 marzo 2009

 

THINK!
Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.