ELUANA COGITANS (BIS)

Sabato domenica 7-8 febbraio 2009
in anno 152 post Freud natum

 

Lettura di:

S. Freud
Vita come pensiero (“pulsione di vita”)
OSF passim

[Do ascolto a persone che … ascolto, interpolando il testo appena precedente per toglierne ambiguità che, quanto a me, non trovavo affatto.]

La fortuna di Eluana
– una bella addormentata in un brutto bosco, e senza alcuna speranza nel bacio di un principe –
sta nel fatto che, essendole risparmiata ogni sofferenza, lo è anche quella di assistere a tanto necrofilo quaquaraquà pubblico a suo riguardo, in cui si balla sulla cassa del non-morto.

La manterrei nella sua teca per cento anni a spese del contribuente:
sono uno che tollera anche le danze macabre.

Strano che nessuno abbia osservato, negli opposti schieramenti, che nessuno può escludere che sogni, ossia che pensi.

Ma se pensa, e cosa pensa ossia desidera, ecco la questione da evitare perché riguarda solo lei.

Di Freud si sa oltre a tutto il resto che, fedele come era alla “pulsione di vita” cioè al pensiero, arrivato a un punto di sofferenza intollerabile, anche morale, procuratagli dal suo cancro e lungamente tollerata, disse al medico amico (Max Schur) “Adesso basta!”:
conosco dei bastardi che hanno accusato Freud di suicidio-eutanasia.

Sono contrario, a pari merito, tanto all’eubiologia quanto all’eutanasia mediche (chi aveva mai pensato di collegarle?):
il medico non ha e non deve avere poteri su me, né di vita né di morte:
capita che io gli affidi una procura, ritirabile come all’avvocato, riguardante certi miei processi biologici, che stanno sempre e solo in capo a me:
o, come si diceva nella mia catechizzazione d’infanzia, è una faccenda “tra me e dio”.

Di mezzo c’è sempre e ancora la millenaria ambiguità del medico “salvifico” come funzionariato del sadismo.

Al posto di Schur avrei agito allo stesso modo, e Freud con me, sempre da amici di dio quali siamo, come Giobbe.

Milano, 07-08 febbraio 2009

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.