CHE PSICOANALISTA!

Uno psicoanalista lo è a partire dal momento in cui non ammette più questa esclamazione, supposta estimativa, a suo riguardo:
valida sì a riguardo di medici, chirurghi eccetera, cioè specializzazioni:
uno psicoanalista non è specialista, è genericista.

Lo è dal momento in cui si riconosce come un assertore di truismi negati:
e non chiedetemi il significato di “truismo”, informatevi:
se lo farete – pochissismi lo fanno o lo faranno – scoprirete che cosa significa negare un truismo, il che quasi tutti fanno.

L’accento è tutto spostato sulla negazione, l’altra grande figura logica insieme alla contraddizione:
Aristotele non merita il Nobel per la logica, semplicemente per non avere concepito la negazione (ci voleva Freud per completare la logica).

Risolta la negazione – cosa ancora impensabile! – tutte le verità sono truismi:
ossia alla portata di tutti,
senza due livelli di verità, né specialisti della Verità:
l’idea di due livelli della verità è il massimo della menzogna.

La menzogna è la Verità fatta Oggetto.

Milano, 7 dicembre 2007

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Tutela della Privacy *

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.