AMOR DI FRASE

Solo una frase può amare.

Si può amare solo una frase.

In altri termini:
ancora una volta è vero che “in principio era il verbo”, frase.

Dire che l’amore è frase, è dire che l’amore è logico, e logica:
siamo tutti degli illogici, Logica ufficiale compresa.

La persona dell’amato o dell’amante è il correlato indiretto, mediato, della frase, è beneficiario solo mediatamente.

Una frase è trattamento, atto:
ci sono anche, e soprattutto, maltrattamenti, atti malevoli, con esclusione dell’amore.

Questione:
primariamente, l’amore è l’incluso della frase o l’escluso?

L’innamoramento, ufficialmente privo di frase, è nemico dell’amore:
è mutismo autistico.

La resistenza è quella di una frase al passaggio a tutt’altra frase.

L’amore è passaggio da una frase a un’altra.

La psicoanalisi attualizza l’altra frase, quella dell“amore di trasporto” (“transfert” fa cattiva frase).

Milano, 25 ottobre 2007

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.