UN NUOVO INIZIO, E L’“OGGETTO”

Da questo anno si tratterà di un nuovo inizio (non per la prima volta).

Se un uomo fosse guarito, questo sarebbe un nuovo inizio.

“Inizio” è una parola che significa “Uomo”, anche se qualcuno ha già iniziato prima di lui.

Chiunque abbia iniziato prima di me, il suo inizio non mi è causa, né comando, né oggetto, bensì sollecitazione, occasione, vocazione, “eccitamento”.

Se la storia dell’umanità ha n millenni, essa è solo il mio ieri, cioè sono io che la legittimo, anche se mi ferisce o uccide.

In questa ripresa d’anno, ri-inizieremo dall’individuare meglio l’Avversario nell’Oggetto, nel plumbeo cielo stellato dell’Oggetto che ci fa obiezione.

Che cosa è l’Oggetto?, il medesimo nei Filosofi e in Freud nella serie motrice Eccitamento-Fonte-Oggetto-Meta, detta “pulsione”:
è il fascio di luce (come tale oggetto innocente) che se abbagliante acceca la retina; o ancora il fascio di luce (oggetto innocente) che entrato in camera oscura annerisce la pellicola; o il nocciolo di ciliegia (oggetto innocente) che entrato in trachea soffoca.

L’Oggetto è una mutazione cancerogena, o patogena.

Non c’è evenienza, anche linguistica, che non possa passare a tale mutazione:
donde gli Oggetti “alti” detti “L’Essere”, “La Conoscenza”, “La Morale, “L’Educazione”, “L’Amore”…; ma sì, anche “Dio”;
e a pari titolo gli oggetti “bassi”.

Tutti sanno, ma non sanno di saperlo, ciò che dico, perché tutti hanno esperienza dell’innamoramento (almeno quello infantile per l’Oggetto “Madre”):
in cui aldilà dei sensibili occhi dell’amante allucino o deliro o presuppongo “L’Amore”, l’Oggetto che mi perderà.

Prima di me, J. Lacan individuava l’Oggetto “Televisione” (1974) tra gli altri, e noi lo possiamo fare anche meglio oggi che è diventata sempre più Televisione-spazzatura:
io la guardo, ma soprattutto lei mi ri-guarda facendo di me un idiota, espropriato del pensiero.

(A tra breve un Saggio esteso su tutto ciò).

Milano, 3 settembre 2007

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.