IL MULINO DEL DIAVOLO

“Per le corna del Diavolo!” ho replicato in una recente seduta a qualcuno che pensava di dover portare acqua al mio mulino:
“Perché mai lei dovrebbe portare acqua al mio mulino, o al mulino di Dio, o di Allah, o del Diavolo, o di chi vuole lei, se non fosse il suo stesso mulino?”

I Teologi stessi se non operano con questa domanda non sono persone serie, idem i Filosofi, gli Psicologi eccetera.

Ammetto anzi affermo di avere un’idea universale di mulino (non “globale”):
si vede che sono comunista!, con variazione sui “mezzi di produzione” come il pensiero stesso.

Il maggiore nemico del pensiero è stato Platone, che gli ha opposto la Teoria:
e siamo sempre a questa opposizione bellica:
e la psicopatologia fu, guerra tra pensiero e Teoria.

Se un Dio esistesse non avrebbe un suo mulino separato, e se così fosse non potrebbe importarmi di meno.

Milano, 16 luglio 2007

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.