UOMINI ABBORRACCIATI

“Uomini abborracciati alla bell’e meglio”:
è la traduzione che ho dato, negli “Scritti” di J. Lacan, all’espressione francese “hommes baclés à la six-quatre-deux” che traduceva quella tedesca “flüchtig hingemachte Männer”, dal Caso del Presidente Schreber (“Memorie di un malato di nervi”).

In spagnolo, ubriacone si dice borrachòn (da borraccia), e il mondo è pieno di ubriachi astemi (l’Esercito della salvezza non salva).

Sono tutte espressioni popolari ma formali:
esse denunciano l’assenza di formalità (Kafka vi ha scritto due racconti almeno) propria dell’ubriaco, e che lo definisce anche da astemio.

Uomini abborracciati, padri inesistenti e inconsistenti.

Cui corrispondono, non simultaneamente né simmetricamente, donne spiegazzate e furenti, anche se con il sorriso sofferente e il rosario tra le dita.

Si tratta dell’uomo al ribasso, cui risponde una donna ribassista (è vendetta).

Non abborracciato è l’uomo che non ha “sé” (cioè non ha “narcisismo”), ossia l’uomo che si aspetta all’uscita dal passaggio per un altro, dopo un appuntamento come fonte di profitto.

Non c’è che appuntamento aut non-appuntamento, anche nei “discorsi” più impegnativi (esempio: nel “dialogo” platonico non c’è alcun appuntamento):
non ci sono altri massimi regimi come si dice “massimi sistemi”:
Galileo credeva di avere scritto un “Dialogo sopra i massimi sistemi”:
era ancora da scrivere.

É anche stato detto:
chi si cerca si perde, chi si perde si salva.

Milano, 27 giugno 2007

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.