GODIMENTO: GODIMENTO E GIOIA, JOUISSANCE E JOIE, GOZO E GOCE

Un cenno, il più breve possibile.

Grande resta la confusione sotto il cielo, quanto al “godimento”: c’è una medesima confusione nel concetto e nella realtà, intendo la nostra poca realtà di “fantasma” o Teoria.

Neppure noi psicoanalisti ne siamo fuori, anche dopo l’occupazione lacaniana del campo verbale di questa parola.

In Freud il campo è descrittivamente occupato da tre parole, Lust (piacere), Befriedigung (soddisfazione) e Genuss (anche nel significato giuridico di godimento della cosa; Nutz-niessung significa il concetto giuridico di usufrutto).

Gli “spirituali” di ogni tempo vanno pazzi per la distinzione tra godimento e gioia, in francese jouissance e joie, in spagnolo gozo e goce (sorvolo sull’inglese).

I fanatici della “gioia” distinta dal godimento sono degli angosciati che negano l’angoscia, e hanno inventato per esempio che post coitum anima  tristis come legge universale, anziché come patologia individuale.

Non c’è godimento spirituale, “alto”, e godimento corporale, “basso”: anche l’orgasmo è spirituale (lo riconosceva perfino Tommaso d’Aquino), senza contrasto con i fenomeni fisiologici che lo accompagnano.

Torneremo sull’autoerotismo, popolarmente detto “masturbazione” (il monstrum secolare dei confessionali, distinti però tra maschili e femminili): ricordo soltanto che Freud, in un appunto, lo giudicava non soddisfacente (era un giudizio morale, ma di una morale s-postata, cambiata di posto).

Noi italiani potremmo divertirci a scherzare sul goz(z)o fallico delle valli bergamasche – fallico significa cretinismo, ecco perché odiamo Freud -, ma c’è poco da ridere: sullo sfondo c’è l’equazione bipartisan tra godimento e perversione, equazione che presiede alla distinzione tra godimento e gioia.

Milano, 10 gennaio 2007

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.