SOTTO UNA CATTIVA STELLA, E IL SUO TRIBUNALE

Siamo ancora soggiogati alla teoria delle stelle fisse – benché ormai falsificata da molto tempo in sede scientifica -, ossia a un tolemaismo cattivo, quello del cielo delle teorie fisse.

É a questo la “fissazione”: che fa passare il buono al cattivo (corrompe il principio di piacere come principio), ossia la patogenesi.

La novità salutare è che questa specie di stelle-teorie fisse viene dopo – come trauma, attacco al pensiero -, non prima come le vecchie e più o meno buone stelle fisse.

Non c’è destino ma destinazione, come di una missiva o un missile.

La missiva riesce poi a iscriversi con destrezza a una sorta di Albo eterno, e il male attivo sotto specie di Bene eterno è fatto.

Nella teoria kleiniana contesto quelle stelle o costellazioni fisse che sono dette “posizioni”, schizoparanoide o depressiva, che sono solo varianti del “Simbolismo” junghiano, del “Simbolico” lacaniano, del “trauma della nascita” rankiano.

Queste teorie (posizioni, simbolismo eccetera) sono solo fissatori, “razionalizzazioni”, cioè aggravanti, di teorie fisse: ecco la “fissazione” (la fissazione alla persona è solo apparente, anche la persona diventa fissata alla teoria, de-personalizzata, “volto” o ideale senza volto).

Si tratta sempre e solo del dibattito di ogni tempo, che è l’unico dibattito della storia dell’umanità, cui si riducono tutti gli altri: sull’imputabilità.

C’è una volontà implicita a tali teorie e teorie di teorie: la censura sull’esistenza stessa di un tale dibattito.

E anche questa volontà appartiene all’imputabilità: cancellazione delle tracce, inquinamento delle prove.

Dal nostro Tribunale Freud non sono previsti gli arresti domiciliari, perché si vive già agli arresti famigliari: è qui anzitutto che avviene l’inquinamento (“i panni sporchi si lavano in famiglia”).

Ecco quali sono le “prove” freudiane, giurisprudenziali non scientifiche: la sede scientifica non ha potere né sapere giuridico (per definizione).

Milano, 8 dicembre 2006

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.