FIGLI: SOLO ADOTTIVI. L’AMORE CONDIZIONATO

Non ci sono figli che adottivi: ossia una novità statutaria sopraggiunta sui derivati del piccolo sciame di spermatozoi.

Un celebre comics italiano, “Dago”, fa che il protagonista replichi a una giovane Dama con presunzioni aristocratiche che gli dichiara:
–  “Sono una dama di classe!”

Replica:
– “Si nasce per parto, non per privilegio!”

Ha torto perché dopo gli spermatozoi, e gli ovuli che ne sono gli omologhi nella democrazia biologica, per parto nascono anche gli schiavi: lo status giuridico dello schiavo è non assente ma incerto.

Dalla democrazia biologica mi aspetto soltanto il peggio: e oggi non vedo circolare altro ideale di democrazia che quello biologico (già i Nazisti benché dal polo opposto).

Nella psicopatologia ci sono solo schiavi, perché la patologia è coatta: la cura freudiana è un movimento di liberazione degli schiavi, il cui desiderio di liberazione non è, a dir poco, evidente.

Freud non è uno Spartaco, i cui schiavi ritornano tali, o morti (certi seguaci di Freud erano spartachisti).

In ciò gli inizi della storia del cristianesimo sono stati brillanti, anche se non so quanto consapevolmente: anche gli schiavi erano convertiti a figli, ossia giuridicamente costituiti in un nuovo Diritto.

“Padre” è solo il nome di un soggetto che compie l’adozione di un altro soggetto: è un atto.

Il “Nome del padre” lacaniano designa un padre senza atto anche se ha procreato: padre ideale come ideazione delirante che è principio di psicosi, perché uno psicotico è il mentito “figlio” di un padre ideale.

Re Lear – la cui abdicazione mantiene del padre e del re solo il Nome – sa solo o donare o diseredare, non adottare (l’ebraismo sapeva distinguere tra adozione e donazione).

La peggiore Teoria – spesso sostenuta come ideologia morale corrente e pia – è quella dell’amore incondizionato: l’amore ha una condizione, l’adozione che fa erede.

É la psicosi pura, la quale, notiamolo anche sociologicamente, non vuole neppure più il piccolo sciame di spermatozoi: che i figlio biologici li facciano gli schiavi!, detti “eterosessuali” con scherno meritato perché credono ancora che il figlio sia natura.

Il figlio è meta-fisico, e inversamente non c’è metafisica che del figlio: ciò induce a rifare tutte le mappe della storia del pensiero.

Milano, 27 novembre 2006

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.