FEDELTÀ CONIUGALE (BIS) E PACS GAY

É un tema da Tribunale Freud (o da “Prima città” o primo diritto, come uso esprimermi).

Il coniugio matrimoniale è un caso di coniugio o patto tra soci, una Società.

In una SpA l’infedeltà si paga cara, chiaro restando che deve trattarsi di infedeltà al patto come tale.

Resta incerto quale è il “patto come tale” nel matrimonio. Che riguardi primariamente il sesso è ridicolo.

In esso l’infedeltà comunemente intesa è solo una fra le tante,  e non la prima.

Resto per il matrimonio in quanto articolato sulla differenza sessuale, anzi come quello che la articola.

“Normalmente” è questa a venire tradita anche nelle coppie più “fedeli”.

A pagarla cara, nonché i due partner stessi, sono i figli in termini di patologia.

Ci sono matrimoni – “eterosessuali”: parola sbagliata – che sono dei Pacs gay latenti. Dopotutto i gay vogliono solo prenderne il posto.

E dopotutto con logica: per quel che importa la differenza sessuale! E in fondo tutti pensano, anche i cristiani, che il giorno in cui “uomo e donna li creò” Dio dev’essersi distratto.

I gay sono gli eredi di una tradizione bimillenaria in cui si è aspirato a levarsela di torno come un fastidio cosmico. In fondo sono dei vendicatori. Omnes peccavimus!

5 ottobre 2006

 

THINK!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrai ricevere ogni mattina il Think! del giorno.
Potrai gestire la tua iscrizione in modo autonomo e, se vuoi, cancellarti in qualsiasi momento.

Riceverai ogni mattina l'ultimo articolo pubblicato!
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.