UMORISMO ISLAMICO

Chi ha detto che l’Islam non ha il senso dell’umorismo? Tutt’al più si può rilevare una certa tendenza a pretenderne l’esclusiva, così come già ha l’esclusiva della religione: che gli riconosco senza esitare, l’ho appena scritto in “Papa-Islam”. Invocherei l’Antitrust per la prima, non per la seconda.

Si è appena sentito il Presidente Ahmadinejad parlare del Papa con sorridente sufficienza. E mi riferiscono che il figlio di Gheddafi ha invitato il Papa a farsi musulmano.

Meraviglia che tutto il mondo non sia lì a rotolarsi dal ridere: non c’è più senso dell’umorismo! (una volta si diceva: “Non c’è più religione!”)

Loro come molti altri hanno sentito (non oso dire: capito) la contraddizione del Cristianesimo come religione e se ne avvalgono, e non vedo perché non dovrebbero. La contraddizione è l’anima dell’umorismo come la concorrenza è l’anima del commercio.

Il Papa potrebbe benissimo rispondere – dopo essersi divertito anche lui – che ride bene chi ride ultimo, e senza bisogno di attendere l’Ultimo Giudizio, né la battaglia di Armageddon (“ultimo” qui ha senso logico non cronologico).

20 settembre 2006

 

THINK!

Il contenuto è protetto!

Fino a nuovo avviso,

i testi proposti sul sito sono accessibili in sola lettura.

Grazie