PENSIERO/TEORIA

Nel breve articolo precedente del 26 settembre ho proposto tre massime distinzioni:

tra amore e innamoramento, tra amore e misericordia, tra pensiero e religione.

Sbalordisce che queste distinzioni non siano mai state fatte.

L’elenco era incompleto perché dovrebbero essere quattro, con la quarta in prima posizione: quella tra pensiero e Teoria, con la “T” maiuscola così prediletta dalle dittature (se fossi dio non mi vorrei maiuscolo – dal latino “maius” -, e quello che mi è dato di conoscere neppure: ma per ora non lo citerò).

Noi umanità contraddittoria siamo malati di Teoria versus pensiero. Ne parlo da troppo tempo per dilungarmi ora: si veda il recente Il sedile e l’essere, 25 settembre, e l’imminente Introduzione al Corso 2006-07 dello Studium Cartello dal titolo: Il Tribunale Freud. La rivoluzione filosofica di Freud.

É della massima importanza scoprire che i nevrotici sono dei Filosofi inconsapevoli (anche quando sono delle “bestie” in Filosofia), e che molte Filosofie sono nevrosi messe “in bella”.

Ancora “La bella e la bestia”.

27 settembre 2006

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.