CIVILTÀ, SCIENZA, NEVROSI

La Civiltà continua come l’individuo nevrotico: non vuole lasciare il posto fisso, la fissazione al posto, e così resta ferma al palo, o all’antica malgrado la pretesa modernità (dovrò tornare sul “posto”: provincialismo o dialettalismo psichico, o spirituale).

La Scienza non le giova: resta tra Laser e Jedi.

Lo stesso scienziato la sera può benissimo fare i Tarocchi.

La Scienza non sa: non sa criticare i pregiudizi e tanto meno le Teorie presupposte, quelle che ci rendono malati (in ciò il Marxismo “scientifico” non è stato all’altezza malgrado l’ingentissimo lavoro di Marx).

Sul divano dello psicoanalista si osserva che anche il ginecologo più esperto può credere che i bambini li porta la cicogna.

La Psicoanalisi ha cercato di venire in soccorso alla Scienza, oggi boccheggiante, raddoppiandola.

Non che sia stata ricambiata.

15 Settembre 2006

 

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.