UNA COSTITUZIONE SEMPRE RIMANDATA

La parola “fine o meta” – lo ripeto, vedi ieri – è di competenza esclusivamente individuale, non vale la distinzione tra fini superiori o collettivi e fini individuali:
sono questi il test di una buona Costituzione, collettiva come tale, come Ordine del permesso giuridico a esercitare la propria competenza in ordine a mete o soddisfazioni, che a torto pensiamo contrastanti con quelle di altri:
è un torto diffuso e perfino teorizzato, penso alla frase infame “la libertà di uno finisce dove inizia quella di un altro”.

C’è un’altra Teoria, durissima a decadere, quella che vuole l’“istinto sessuale” (che non esiste) come “istinto di conservazione della specie”, che il che la specie potrebbe far valere i suoi “diritti” (brrr!, e via con i lavori forzati sessuali).

Poco sopra ho usato la parola “test”.

giovedì 20 aprile 2017


Accedi alle statistiche

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi